Bianchi ministro dell’Istruzione, Bonaccini plaude alla nomina: “Giusto riconoscimento al grande lavoro svolto”

Stampa

Patrizio Bianchi è il nuovo ministro dell’Istruzione. Nel 2010 è stato nominato Assessore all’Istruzione per la Regione Emilia Romagna, un incarico che ha ricoperto fino al 2020.

Proprio Stefano Bonaccini, presidente dell’Emilia-Romagna e della Conferenza delle Regioni, commenta così la nomina dell’economista a capo del Ministero dell’Istruzione: “Un augurio di buon lavoro al nuovo Governo, al presidente Draghi e a tutti i ministri. Mi permetto di inviare un particolare in bocca al lupo a Patrizio Bianchi, che è stato assessore della mia Giunta nella passata legislatura e che fu artefice del primo Patto per il Lavoro dell’Emilia-Romagna. La sua nomina alla Scuola è il riconoscimento del grande lavoro fatto negli anni, anche qui. Un ringraziamento va anche ai ministri uscenti con cui ho collaborato, in particolare in questo ultimo anno così difficile”.

Bianchi ministro dell’Istruzione: quale deve essere la priorità nell’azione di governo? Vota il sondaggio di Orizzonte Scuola

Stampa

Graduatorie terza fascia ATA: incrementa il punteggio con le offerte Mnemosine, Ente accreditato Miur