Bianchi: “Anche quest’anno si è aperto con serenità. La nostra scuola è aperta, inclusiva e affettuosa”

WhatsApp
Telegram

“La nostra scuola si può riassumere in tre parole: aperta, inclusiva e affettuosa. La scuola deve essere aperta, una scuola chiusa non esiste, insegna che il mondo è fatto di barriere”.

Lo ha detto Patrizio Bianchi, Ministro dell’Istruzione, nel corso dell’inaugurazione dell’anno scolastico 2022/2023 a Grugliasco, in provincia di Torino.

Noi, con la Costituzione, l’abbiamo voluta così. La scuola è per tutti, non per uno di meno. Bisogna andare a scuola per avere gli strumenti. Se non conosco la lingua c’è qualcuno che la conosce per me. Dobbiamo fare in modo che gli studenti abbiano le loro parole”, aggiunge.

Anche quest’anno scolastico si è aperto con serenità. C’è bisogno di scuola, anche nei momenti più duri abbiamo usato tutti gli strumenti possibili per tenere i nostri ragazzi legati tra di loro. Come dice l’articolo 2, la solidarietà è la colla a caldo di cui abbiamo bisogno, che deve andare oltre i confini della nazione”.

“La scuola deve essere aperta perché una scuola chiusa non esiste, una scuola chiusa insegna che il mondo è fatto di barriere e allora non è una scuola – ha osservato il ministro – deve essere inclusiva perché questo vuole la nostra Costituzione, noi l’abbiamo voluta così, inclusiva vuol dire tutti e quando si dice tutti vuol dire non uno di meno. E poi deve essere affettuosa“, ha detto ancora il ministro.

Bianchi ha anche speso alcune battute per l’alluvione nelle Marche: “E’ una tragedia che ci colpisce tutti, a nome di tutta la scuola italiana siamo vicinissimi alle famiglie, alle persone ma soprattutto ai bambini delle Marche “.

Il Ministro ha commentato anche l’approvazione del Governo della riforma degli istituti tecnici e professionali:Sono scuole che insegnano a toccare con mano e ad astrarre: questa è la nostra scuola, una scuola che sta in un prato e che raffigura oggi tutte le scuole italiane. Queste ci dicono che bisogna andare avanti, oltre la difficoltà, con la forza di tutti i nostri bambini che noi vogliamo a scuola”.

WhatsApp
Telegram

“Come compilare il nuovo pei pagina dopo pagina”. Corso tecnico/pratico di Eurosofia a cura di Evelina Chiocca, Ernesto Ciracì, Walter Miceli