Bianchi: “La Dad non è l’alternativa alla presenza, ma all’assenza”

Stampa

“La dad non è l’alternativa alla presenza, ma all’assenza. All’inizio era l’alternativa all’abbandono della didattica. Poi, come in tutte le cose, il nostro Paese ha dimostrato che è in grado di reagire”

Così il ministro dell’Istruzione, Patrizio Bianchi, intervenuto alla presentazione del 9 Rapporto di ricerca annuale di “Generazione Proteo”, l’Osservatorio permanente sui giovani della Link Campus University.

“Tutti i nostri ragazzi sono nati in questo secolo e tutti i loro insegnanti nel secolo scorso. Ma i nostri ragazzi che sono nati nell’epoca dei social, della distanza, ci dicono che questo non gli basta. Dicono che vogliono il loro compagno di banco, la carta”, ha osservato Bianchi.

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur