Bianchi: “Aumento degli stipendi? Sì, bisogna ridare valore agli insegnanti”

Stampa

“La scuola ha risposto bene, ma l’opzione è ben chiara se non dovessimo raggiungere gli obiettivi prestabiliti. Conto di riuscirsi, ma se non ci si arriva sono fra coloro che insistono affinché il Green pass sia reso obbligatorio per tutti nella scuola” Così il ministro dell’Istruzione, Patrizio Bianchi, partecipando al videoforum de La Stampa, “30 minuti al Massimo”. 

Sempre sul green pass: “Il governo tiene l’opzione ben chiara ma il lavoro sulla fiducia che stiamo facendo sta portando questi grandi risultati. Nella scuola faremo un’estensione a tutto il personale che entra, ad esempio le mense”

Sulla didattica a distanza: “La didattica a distanza funziona se non sostituisce la scuola in presenza, ma la arricchisce. Grazie alla tecnologia si può arrivare a una scuola più aperta e connessa”.

Sulle mascherine: “Senza discriminazioni e nel pieno diritto della privacy spero che nelle classi in cui tutti sono vaccinati si possa togliere e tornare a sorridere per uscire dalla pandemia e vivere una nuova normalità”

Poi aggiunge: “Aumento degli stipendi? Sì, bisogna ridare valore agli insegnanti”

E ancora: “Il mondo della scuola non si è mai arreso. Siamo in una fase nuova, bisogna cominciare a discutere di contenuti. Stiamo ripartendo”.

Sul ritorno in classe: “Rimettere in movimento la scuola significa rimettere in movimento un Paese intero. Quest’anno per la prima volta, utilizzando tutti gli strumenti possibili, abbiamo la possibilità di avere in classe prima dell’inizio delle lezioni tutti i docenti”

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur