Bianchi: “Il Covid ci ha confuso, ma è importante avere la scuola, l’ultima grande infrastruttura del Paese”

WhatsApp
Telegram

“La scuola è l’ultima grande infrastruttura Paese, ed è anche la struttura di collegamento tra Paesi europei”. Lo ha detto il ministro dell’Istruzione, Patrizio Banchi, intervenendo in collegamento da Roma all’inaugurazione di Milano Unica, il salone del tessuto in corso alla Fiera di Milano Rho.

“Non solo avere una buona scuola ma anche una grande struttura nazionale” è l’obiettivo cui punta il ministro, che ha poi ha osservato: “Il covid ci ha confuso, cioè ha tolto la dimensione della trasformazione strutturale che sta avvenendo nel mondo”.

La pandemia, ha evidenziato, “si insedia su un percorso di lunga durata che sta trasformando le economie, sono due fenomeni che vanno visti in modo distinto nella loro interezza. C’è un problema ad esempio di apertura, dei mercati e delle interrelazioni, che fa sì che il mondo sia molto diverso da quello di 15 anni fa. Noi – ha rimarcato – non soltanto dobbiamo rendere tutti partecipi evitando di ricadere solo nella sindrome dell’emergenza. Ma dobbiamo anche invitare tutti a affrontare entrambe le dimensioni, profondità e apertura. In questo momento dobbiamo essere capaci di ragionarci con i nostri studenti e docenti”.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur