Bianchi: “Gli ITS sono un modo di diverso di fare scuola. Attuare maggior dialogo con l’università”

Stampa

Il ministro dell’Istruzione, Patrizio Bianchi, in un’intervista al Sole 24 Ore, parla in merito agli istituti tecnici superiori. Un miliardo è previsto dal PNRR per gli istituti tecnici superiori.

“I ragazzi e le famiglie hanno spesso la percezione di una scuola rigidamente strutturata: i licei, gli istituti tecnici e poi l’università. La difficoltà di codificare l’esperienza degli Its, che è il loro punto di forza, rischia di essere anche la
loro fragilità. Stiamo lavorando a un sistema nazionale dell’istruzione tecnica superiore che abbia caratteristiche di
unitarietà, pur lasciando la necessaria flessibilità tra le diverse esperienze. Ogni Its continuerà a essere radicato
sul territorio ma diventerà un punto di riferimento in rete con tutto il sistema. Bisogna dare a tutti l’idea che gli Its sono un modo diverso di fare scuola, grazie alla capacità di coniugare la parte educativa teorica con un elemento operativo pratico che è la presenza delle imprese e del territorio. L’idea di un’educazione che metta insieme “testa e mani”.

E ancora: “Its e università devono non soltanto dialogare fra di loro, ma avere ponti continui che leghino fra di
loro istituzioni autonome. Le università partecipano alle fondazioni Its non solo portando competenze didattiche ma a mio avviso anche esperienze di ricerca applicata”.

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur