Bianchi ai presidi: “Tengo in considerazione la richiesta di avere la chiamata diretta dei docenti. Ma il Parlamento è andato nella direzione dei concorsi”

WhatsApp
Telegram

Nuovo intervento del Ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi in vista della ripresa delle lezioni: a Radio 24 Bianchi ha parlato dell’assunzione dei docenti e della richiesta da parte dei presidi ANP di agire tramite chiamata diretta.

“Tengo in considerazione la richiesta dei presidi della chiamata diretta dei docenti”, spiega Bianchi aggiungendo però che “il Parlamento è andato nella direzione dei concorsi”.

La richiesta di poter dare autonomia di assunzione alle singole scuole viene forte da Antonello Giannelli, presidente dell’associazione nazionale presidi: “Il meccanismo di assunzione del personale a scuola non è pensato per soddisfare la richiesta. Si hanno in continuazione ritardi e la costituzione di un precariato consistente che bisogna stabilizzare”.

A fronte di questa situazione un po’ insoddisfacente – prosegue il preside – bisognerebbe fare come si fa all’estero: attribuire alle scuole il potere di assunzione del personale stesso. Sarebbe molto più efficiente, molto più snello e molto più adatto alle esigenze della scuola”.

Secondo Giannelli, infatti, “noi dobbiamo valutare non solo le nozioni, ma anche altre competenze, incluse quelle motivazionali, per capire se il candidato è un bravo docente”.

Ritorno in classe, Bianchi: “Tutti i docenti saranno al loro posto. Abbiamo anticipato di due settimane tutte le procedure per ruolo e supplenze”

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur