Bianchi: “Abbiamo cominciato con le riforme. E poi avanti con l’assunzione dei docenti e del personale”

Stampa

“Abbiamo cominciato con le riforme che abbiamo concordato con l’Europa: la riforma della scuola tecnica e professionale, perché il nostro Paese ha bisogno della scuola tecnica e professionale, ha bisogno di riconoscere la forza della nostra scuola tecnica professionale”. Lo ha detto il Ministro dell’Istruzione, Patrizio Bianchi, nel corso della cerimonia d’inaugurazione dell’anno scolastico all’istinto nautico di Pizzo Calabro.

E poi – ha aggiunto – l’assunzione dei nostri docenti, di tutto il nostro personale. E poi la formazione continua di tutte le persone che vivono nella scuola e che partecipano del mondo della scuola. E poi la
riforma complessiva a partire da quella dell’organizzazione e della didattica”.

La scuola – ha sottolineato – non si è mai fermata e sta facendo tutto questo. E lo sta facendo per un principio che abbiamo vito in questi giorni: la scuola è battito della comunità e il ritmo della scuola è il ritmo della vita di tutti noi e quando non c’è stato ci siamo sentiti persi. Sappiamo che la battaglia contro questo virus non è finita però insieme ce la facciamo, passo dopo passo vinceremo anche questa medaglia che sarà medagli di tutti”.

Mattarella: “La scuola è l’investimento più utile e proficuo”, Bianchi: “La scuola riapre, il Paese riparte” [LIVE BLOG]

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur