Formazione docenti, Bianchi: “In autunno si parte, sarà di qualità e gratuita”

WhatsApp
Telegram

Lunga intervista al Sole 24 Ore per il ministro dell’Istruzione, Patrizio Bianchi. Sul tema delle supplenze, Bianchi è categorico: “A settembre i docenti saranno al loro posto”

“Innanzitutto stiamo lavorando perché anche quest’anno, come l’anno scorso, ma mai in passato, all’inizio delle scuole tutti i docenti siano al loro posto. Per quanto riguarda le capacità assunzionali, ricordo che il governo ha garantito, fino al 2025, lo stesso numero di insegnanti nonostante la drammatica caduta demografica”

Sulle supplenze, invece: “Con le nuove procedure concorsuali, che richiedono prove annuali, avremo la possibilità di disporre di docenti stabili e giovani. L’età media dei nostri insegnanti è alta e dobbiamo garantire, con queste procedure, la possibilità di accesso ai giovani”

Sulla formazione dei docenti: “Si parte già questo autunno. È una prima grande risposta alla necessità, emersa in pandemia, di aggiornare le competenze digitali del personale e di innovare la didattica. Sarà una formazione gratuita per i docenti e di qualità richiesta e sostenuta dal Pnrr”.

Sul PNRR: “Siamo fieri del lavoro fatto sul Pnrr, abbiamo rispettato tutti insieme impegni e scadenze. Famiglie e ragazzi cominceranno a vedere nuovi acquisti per arredi e laboratori, classi digitali, interventi di manutenzione. Ci sarà più formazione per i docenti, a beneficio della didattica. Ma, soprattutto, ragazzi e famiglie in questi mesi hanno già visto i risultati dell’azione di governo: abbiamo riportato tutti in classe, gestendo con rigore la pandemia. Abbiamo sostenuto la ripresa della socializzazione dei nostri ragazzi, tra l’altro accogliendo oltre 30mila ragazzi ucraini, e il recupero e potenziamento delle competenze con la scuola d’estate. Se ne è parlato per decenni di aprire le scuole in estate. Noi l’abbiamo fatto”.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur