Bianchi a Orizzonte Scuola: “Prove Invalsi accentuano criticità già note, pronti ad intervenire” [VIDEO INTERVISTA]

Stampa

Il ministro dell’Istruzione, Patrizio Bianchi, a margine della presentazione dei risultati delle Prove Invalsi a Roma, ha rilasciato un’intervista a Orizzonte Scuola per commentare quanto è emerso.

Intervista a cura di Elisabetta Tonni

“Le prove ci restituiscono una scuola che aveva già problemi prima della pandemia, problemi diversi e differenziati all’interno del Paese. La pandemia ha accentuato le criticità e su questo dobbiamo intervenire e lo stiamo facendo”.

Poi sottolinea: “Dobbiamo costruire una scuola nazionale a partire dagli asili nido”.

E sui fondi europei in arrivo: “Si spendono bene distribuendo le responsabilità. Sull’edilizia scolastica si lavora in sinergia con Comuni e province, non solo, ma anche Regioni, parti sociali, famiglie. Può funzionare solo se ci sarà un intervento di sistema”.

Poi aggiunge: “Le lezioni frontali? Io le ho sempre fatte, ma credo anche che nel futuro ci sarà spazio per le attività laboratoriali così come stiamo sperimentando nella scuola d’estate”.

Bianchi: “70mila insegnanti immessi in ruolo quest’anno, altrettanto per il prossimo. Precariato si vince facendo concorsi regolari [VIDEO]

Prove Invalsi: gravi danni dalla dad, 1 studente su 2 termina le scuole impreparato. La presentazione dei dati con il ministro Bianchi [VIDEO]

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur