Berlusconi: “Almeno 1000 euro di stipendio per tutti. La scuola italiana va aggiornata. Sono sempre stato il primo della classe ed ho avuto 110 e lode per la mia tesi di laurea”

WhatsApp
Telegram

“Dobbiamo garantire per tutti, per i lavoratori precari, per i contratti a termine, per i contratti di primo impiego, per l’apprendistato, una retribuzione minima di almeno 1000 euro al mese. Perché oggi, soprattuto nelle grandi città, con meno di mille euro al mese non si può vivere dignitosamente”.

Lo ha detto Silvio Berlusconi, leader di Forza Italia, intervistato da Skuola.net.

La scuola italiana ha una grande tradizione. Va magari riqualificata e aggiornata ma non stravolta, aggiunge Berlusconi. Anche perché dai nostri percorsi didattici migliori escono studenti più preparati di quelli di altri Paesi avanzati”.

Sono sempre stato il primo della classe e la mia tesi di laurea sulla pubblicità ottenne 110 e lode e fu indicata come migliore tesi dell’anno“, ha aggiunto Berlusconi.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur