Bergamo, contagi in aumento. Zucchi (ATS): “La riapertura scuole incide”

Stampa

“Dopo un periodo di contenimento importante, da fine gennaio è ricominciato un incremento della curva con 180 nuovi casi odierni (131 in media negli ultimi sette giorni); stiamo tornando a una situazione da fine novembre”.

Lo ha detto Alberto Zucchi, direttore dell’Ats Bergamo, durante l’incontro settimanale con i sindaci bergamaschi sul Covid-19.

L’aumento – ha spiegato Zucchi – è dovuto in parte a una certa diminuzione dell’attenzione alle misure di contenimento del contagio per la zona gialla, per la riapertura delle scuole in presenza e per la presenza delle nuove varianti che stanno aumentando i contagi per la loro velocità di trasmissione. Tutti noi, ognuno al proprio livello di responsabilità, dobbiamo adoperarci per minimizzare questi rischi“.

Il setting scuola è in fase di incremento, seppur contenuto – ha aggiunto -. Bergamo Est è il territorio al momento più sensibile, probabilmente per la contiguità con la Franciacorta, più colpita dalla variante inglese. Tutto questo non impatta al momento sull’attività ospedaliera: i numeri sono tranquilli, anche per le terapie intensive“.

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur