Bene aumento stipendio dirigenti scolastici, ma quando toccherà ai DSGA? Lettera

Stampa
ex

Inviato da Dott. Fabio Amici*- Con la firma del CCNL istruzione area dirigenti, il differenziale retributivo tra il DS (più di 70 mila euro) e il DSGA (circa 27 mila euro al livello iniziale) sale vertiginosamente; il primo rappresenta circa 3 volte il salario del DSGA.

Chiarisco subito a scanso di equivoci, che sono perfettamente d’accordo con l’aumento riconosciuto al lavoro e alle responsabilità dei DS, che presumo ora, continueranno ad aumentare, con la delega di funzioni da parte degli enti locali per la manutenzione dei plessi, ma mi chiedo, e chiedo alle OO.SS., al MIUR, alle Associazioni, ai politici, quando toccherà ai DSGA, che pure in questi anni hanno visto aumentare enormemente le responsabilità e le attribuzioni di pari passo con i DS, di ottenere un miglioramento dei compensi al di là dei 6 € lordi riconosciuti con il precedente CCNL? Quando sarà la volta degli AA, dei AT e deI CS che oramai lavorano per un tozzo di pane.

La Scuola italiana è una realtà complessa, e smuovere le retribuzioni solo di una parte lasciando le altre ferme, provocherà una reazione a catena di cui ignoro le conseguenze. Mi aspetto un fattivo sostegno alla mia richiesta da parte di ANP e dei Dirigenti Scolastici.

* Direttore Amministrativo e fondatore del gruppo NOI… DSGA.

Stampa

Preparazione concorsi, TFA e punteggio in graduatoria con CFIScuola!