“Basta furbetti della scuola”. Fedeli: nel concorso 2018 ogni docente si sceglierà la regione

WhatsApp
Telegram

La situazione del pendolarismo degli insegnanti tra ruolo e supplenza al nord e vita privata nelle regioni del sud diminuirà, parola dell’attuale Ministro dell’Istruzione Valeria Fedeli.

Questo perchè i docenti sceglieranno a monte per quale regione concorrere e dunque saranno consapevoli fin dall’inizio che la vita professionale potrebbe svolgersi a Km di distanza dalla propria famiglia e dai propri affetti. Non come accaduto con il piano straordinario di immissioni in ruolo e un conseguente algoritmo “pazzo”, che ha destinato docenti in giro per l’Italia senza un meccanismo trasparente.

A Milano si fanno i conti con le “asenze del lunedì”, i certificati medici che puntualmente arrivano ad inizio settimana ma che, per la brevità dell’assenza impediscono di sostituire il docente con un supplente. Grave danno alla didattica, con alunni smistati nelle altre classi, con rischi per la sicurrezza.

“Con il nuovo concorso a cattedra che verrà lanciato nel 2018, i docenti potranno scegliere in quale regione candidarsi (e quindi a quale regione essere destinati). La situazione migliorerà”, assicura il Ministro, che ha messo a punto un piano che punta a svelare gli abusi, dalle pagine del Corriere ed. Milano.

WhatsApp
Telegram

TFA sostegno VIII ciclo 2023, diventa docente di sostegno: corso di preparazione, con simulatore per la preselettiva. 100 euro, a richiesta proroga di una settimana