Basta Dad, studentessa spegne il pc e scrive alla mamma: “Esco, non ce la faccio più”

Stampa

Una studentessa di 14 anni, frequentante un istituto lombardo, esasperata dalla troppa didattica a distanza, spegne il pc a metà giornata e scrive un bigliettino alla mamma, al momento fuori per lavoro:  “Sono uscita per rilassarmi. Non ce la faccio più. La tua bambina”. 

La storia è raccontata su Facebook dalla mamma della ragazzina, un avvocato originario di un paese della Lombardia.

La studentessa è uscita a fare una passaggiata e poi è tornata poco dopo. La mamma ha raccontato tutto sul social network: “A. molla il colpo, non ce la fa più, scoppia a piangere, piange e piange.  Esce di casa e mi lascia questo biglietto. Ovviamente è a casa da sola perché io sono in studio. Questa è la realtà. Io come devo sentirmi? Mi sento impotente, vorrei spaccare tutto. Ma tanto quelli che studiano lo fanno anche dietro un pc. C…ata perché A. a 14 anni studia con profitto, ha scelto il liceo artistico perché adora l’arte, lei guarda i film sulla vita di Van Gogh, che è il suo artista preferito, e si commuove”.

E ancora: “Non è una ragazzina piagnucolona, con una madre come me c’è poco da piangersi addosso. E’ crollata, non sorride, si spegne giorno dopo giorno. Io la incoraggio, non le dico che al suo posto con i miei compagni avremmo occupato la scuola per giorni. Mi mordo la lingua, non posso dirle queste cose. Io raccolgo le sue lacrime e le prometto che farà qualche cosa. Intanto il sorriso non c’è più. E non è ancora finita. Come faccio a dirle queste parole? Chiediamo scusa ai nostri ratgazzi, almeno questo glielo dobbiamo”. 

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur