”Basta con i balletti. L’aumento dell’orario di lavoro per i docenti deve essere ritirato come tutti i tagli alla scuola pubblica”

di redazione
ipsef

red – Domenico Pantaleo, segretario FLCGIL: ”Il governo Monti vuole privatizzare i saperi, colpire ulteriormente i diritti cotrattuali del personale, umiliare i docenti inidonei, negare ogni prospettiva di lavoro e di stabilizzazione ai precari e cancellare il diritto allo studio."

red – Domenico Pantaleo, segretario FLCGIL: ”Il governo Monti vuole privatizzare i saperi, colpire ulteriormente i diritti cotrattuali del personale, umiliare i docenti inidonei, negare ogni prospettiva di lavoro e di stabilizzazione ai precari e cancellare il diritto allo studio."

"Si vadano a trovare le risorse fuori del Miur perche’ fino ad ora i tagli alla spesa sociale hanno colpito prevalentemente scuola, universita’ e ricerca. Gli scatti d’anzianita’ devono essere ripristinati e bisogna aumentare i salari attraverso il rinnovo dei contratti nazionali e la contrattazione decentrata. Bisogna cambiare radicalmente la riforma degli organi collegiali attraverso una larga consultazione. Siamo pronti ad una lunga e dura lotta per difendere la scuola pubblica garantendo l’accesso ai saperi a tutti, difendendo il valore del lavoro e allargando gli spazi della partecipazione democratica’

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief voglioinsegnare