Basilicata a rischio zona rossa, 6 milioni di euro per il ritorno a scuola in presenza

Stampa

Sale il numero dei contagiati e dei deceduti per coronavirus in Basilicata: dal 26 ottobre ad oggi, i decessi sono aumentati da 44 a 131, i positivi da 900 a 5.689, i ricoverati da 72 a 176, le terapie intensive da sette a 22.

Per molte settimane la regione ha avuto l’Rt più basso tra le regioni italiane, oggi il più alto (1,46). Per questo il presidente della Regione, Vito Bardi ha chiesto al commissario straordinario per l’emergenza coronavirus, Domenico Arcuri, di effettuare uno screening di massa.

Nei prossimi giorni la regione, dall’11 novembre in zona arancione, potrebbe passare in zona rossa, anche se andranno verificati tutti i parametri, come i posti ancora a disposizione nelle terapie intensive.

In tutte le scuole primarie e medie la didattica a distanza resterà obbligatoria fino al prossimo 3 dicembre. Il giorno prima, il Tar per la Basilicata sarà chiamato a esprimersi sul ricorso presentato da un gruppo di genitori di alunni. Nel frattempo la Regione ha annunciato che sarà istituito un fondo da sei milioni di euro per il ritorno alla didattica in sicurezza.

Stampa

Cassetta degli attrezzi per i futuri insegnanti di sostegno. Il 20 agosto il primo incontro in diretta con gli esperti di Eurosofia