Scuole chiuse in Calabria, il sindaco di Soriano: “Nessun contagio nel Comune, riaprirò le scuole”

Stampa

Si profila un scontro istituzionale in Calabria. Il sindaco di Soriano Calabro, Vincenzo Bartone, ha detto di voler riaprire le scuole fino alla prima classe della secondaria di primo grado,

in barba all’ordinanza regionale 87 del presidente facente funzioni, Nino Spirlì, che prevede la didattica a distanza per gli istituti di ogni ordine e grado fino al 28 novembre.

Bartone ha detto di voler dare continuità al Dpcm del 3 novembre con cui era stata disposta la chiusura solo delle scuole superiori di secondo grado.

Per il sindaco vengono meno nel Comune da lui amministrato le condizioni per la chiusura totale delle scuole: “Tenuto conto delle ultime linee governative, e, soprattutto, dell’attuale situazione epidemiologica a Soriano Calabro, che fortunatamente registra zero contagi, nella giornata odierna, provvederò a emanare un’ordinanza comunale che darà continuità all’apertura delle scuole nel territorio comunale in linea con il Dpcm del 3 novembre, secondo cui è prevista la didattica a distanza solo per la scuola secondaria di secondo grado e per le classi di seconda e terza media”.

Restano aperte, la scuola dell’infanzia, la primaria e la prima media come disposto nell’ultimo Dpcm, salvo impedimenti nell’attuazione dell’annunciata ordinanza comunale, previsti, eventualmente, dalla legge.

Stampa

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia