Bando Zero Robotics – SAT a.s. 2019/2020: scadenza 30 novembre

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Con circolare 22637 dell’8 novembre 2019, il Miur promuove ed organizza con l’Istituto Pininfarina di Moncalieri (TO) e con il contributo scientifico di Politecnico di Torino, Università degli Studi di Padova, USR Piemonte, Agenzia Spaziale Italiana, Rete Robotica a Scuola, Fondazione ITS Aerospazio/Meccatronica, A.M.M.A. Aziende
Meccaniche Meccatroniche Associate, la competizione “Zero Robotics – SAT” (o ZR – SAT), gara ideata dal
Politecnico di Torino in collaborazione col MIT di Boston, sulla scia di “Zero Robotics – SPHERES.

L’iniziativa è rivolta agli studenti della scuola secondaria di secondo grado statale e paritaria e si articola come di seguito:

  1. Creazione della squadra: una squadra è composta da 5 a 10 studenti delle scuole superiori, uno dei quali è il capo squadra, guidato da un mentore (insegnante o staff della stessa scuola).
  2. Presentazione dell’idea (concorso nazionale): il primo passo consiste nel proporre un Esperimento scientifico / tecnologico per una missione spaziale da pilotare’ su un CubeSat e descriverlo brevemente. Tutti i documenti devono essere scritti in inglese. Solo le migliori 25 squadre sono ammesse alla fase successiva.
  3. Prototipazione (competizione nazionale): le squadre produrranno un semplice (parziale) prototipo dell’esperimento scientifico.
  4. Finale nazionale: le squadre selezionate possono sviluppare ulteriormente il prototipo semplice e sono quindi chiamate a una finale in cui incontrano una giuria nazionale.
  5. Fase internazionale (dettagli ancora da confermare!): alle tre squadre selezionate di ciascuna nazione partecipante è consentito ampliare facoltativamente la propria squadra aggiungendo altri studenti o allearsi con un’altra squadra (non tra i finalisti internazionali).

La scadenza delle iscrizioni è fissata al 30 novembre 2019.

Circolare

 

Versione stampabile
Argomenti:
soloformazione