Bando per gli istituti: potenziare la carta dello studente “IoStudio”

WhatsApp
Telegram

Per ampliare l’iniziativa nazionale “Carta dello Studente- IoStudio” è pronto il bando che coinvolgerà gli istituti, o singolarmente o in rete, che vogliono realizzare il piano nazionale volto all’individuazione di iniziati, progetti e sperimentazione per implementare il curriculum degli studenti.

Per ampliare l’iniziativa nazionale “Carta dello Studente- IoStudio” è pronto il bando che coinvolgerà gli istituti, o singolarmente o in rete, che vogliono realizzare il piano nazionale volto all’individuazione di iniziati, progetti e sperimentazione per implementare il curriculum degli studenti.

Per candidarsi bisogna presentare un progetto entro le ore 23,59 del 23 novembre, possono candidarsi alla realizzazione del progetto tutti gli istituti di scuola secondaria di secondo grado o singolarmente o in rete.

La valutazione dei progetti sarà eseguita da una commissione appositamente nominata dal MIUR che attribuirà un massimo di 100 punti.




I punteggi saranno distribuiti secondo questo criterio

1. adeguatezza del progetto alle specifiche progettuali indicate nel testo del presente Decreto (massimo 40 punti);

2. progetti analoghi precedentemente portati a valido compimento (massimo 25 punti);

3. qualità, innovatività e fruibilità del progetto, delle attività e delle metodologie proposte, che le istituzioni scolastiche o le reti si impegnano a realizzare nell’ambito del progetto, nonché dei materiali che saranno eventualmente prodotti, che rimarranno di proprietà dell’Amministrazione (massimo 35 punti).

 

Modalità di finanziamento:

1. La prima fase prevede l’impegno per l’intero importo progettuale assegnato in sede di selezione dei progetti per mettere in condizione le scuole di accertare nel programma annuale E.F. 2015 l’importo assegnato.

2. La seconda fase prevede l’erogazione da parte del Ministero del primo 50% dell’importo assegnato alle scuole selezionate.

3. La terza fase prevede l’invio della rendicontazione (tramite l’Allegato B) relativa ai titoli di spesa liquidati1 riferiti all’ intero importo del progetto opportunamente vistata dai Revisori dei Conti e contenente la seguente dicitura: “Si attesta la regolarità amministrativo-contabile relativamente ai titoli di spesa e alle procedure adottate con riferimento a quanto oggetto di rendiconto del presente documento. Le attività liquidate sono ricomprese tra quelle previste dal progetto commissionato”.

4. La quarta fase prevede la verifica della suddetta rendicontazione e il successivo invio del saldo dovuto.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur