Bando estate INPSieme per i figli dei dipendenti pubblici: realizza il tuo sogno a occhi aperti e parti per la tua prossima vacanza studio in Italia o all’estero

Messaggio sponsorizzato

item-thumbnail

Partire per una vacanza studio è un’esperienza formativa a 360°: l’apprendimento di una lingua straniera avviene in ogni momento della giornata, dalla richiesta di informazioni per strada, alle chiacchiere con gli amici, e permette ai giovani studenti di conoscere persone e culture differenti, imparando a confrontarsi con realtà diverse da quelle in cui vivono la loro quotidianità.

L’Ente Nazionale INPS ha riconosciuto l’importanza delle vacanze studio nella formazione dei giovani e per questo motivo ogni anno istituisce bandi per contributi, parziali o totali, a favore di soggiorni estivi all’estero di due settimane (Bando Estate INPSieme estero) e di soggiorni estivi di una o due settimane in Italia (Bando Estate INPSieme Italia).

Al Bando Estate INPSieme Estero possono partecipare tutti gli studenti iscritti alla scuola secondaria di secondo grado, figli, orfani o equiparati dei pensionati e dei dipendenti della pubblica amministrazione iscritti alla Gestione unitaria delle prestazioni sociali e creditizie, dei pensionati iscritti alla Gestione Dipendenti Pubblici e degli iscritti alla Gestione Fondo IPOST. Relativamente al 2019, INPS ha riconosciuto 22930 contributi, per un importo massimo di ciascun contributo di 2000€, determinato dal reddito del nucleo familiare di appartenenza.

Ogni studente ha esigenze diverse a seconda delle pregresse esperienze: c’è chi ha partecipato in precedenza a vacanze studio all’estero ed è più intraprendente e c’è chi preferisce partire con un gruppo di ragazzi e affidarsi all’esperienza di un accompagnatore esperto. È per questo motivo che le offerte sono diversificate: da un lato vi è la possibilità di iscriversi ad una vacanza studio con partenza individuale e successivo inserimento in gruppi internazionali di coetanei, dove l’organizzazione della data di partenza o la tipologia di viaggio viene scelta in autonomia; dall’altro vi è la possibilità di partecipare a soggiorni studio di gruppo con group leaders che accompagnano i ragazzi alla scoperta della città, facendo vivere loro esperienze sempre nuove ed entusiasmanti. I soggiorni studio offrono anche l’opportunità di conoscere nuovi luoghi e paesi per tutti coloro che amano viaggiare: durante il tempo libero, infatti, si organizzano visite ai luoghi di interesse culturale (monumenti, musei e piazze,…) oppure ai luoghi di svago come le vie principali dello shopping o grandi parchi.

Il Bando Estate INPSieme Italia, invece, è destinato agli studenti della scuola primaria, della scuola secondaria di primo grado e, in caso di studenti disabili, della scuola di secondaria di secondo grado, figli, orfani ed equiparati degli aventi diritto al bando analizzato in precedenza. Per l’anno in corso, INPS ha erogato 12020 contributi per un importo massimo di 600€ per soggiorni estivi di una settimana e di 1000€ per due settimane. I soggiorni estivi in Italia puntano al raggiungimento di diverse abilità: artistiche, sportive, linguistiche (perché non è mai troppo presto per imparare una nuova lingua), ambientalistiche e scientifico-tecnologiche.

I campus estivi organizzati per imparare l’inglese al mare o in montagna includono anche momenti di svago e divertimento per i più piccoli grazie a ricchi programmi di laboratori e attivtà ricreative, giochi all’aria aperta, pomeriggi nelle ampie valli verdi o in spiaggia e momenti di relax davanti a un film.

School and Vacation, azienda con più di 35 anni di esperienza nell’educazione offre tante destinazioni tra cui scegliere in Italia e all’estero con programmi ricchi di studio, attività ed escursioni 100% conformi ai Bandi Estate INPSieme 2019.

Versione stampabile