Bando acquisto nuovi banchi, De Cristofaro: non compare nessun importo, scuole indicano il fabbisogno

Stampa

“Il 20 luglio è stata pubblicata la gara pubblica europa per l’acquisto di un massimo di 3 milioni di banchi per garantire la riapertura dell’anno scolastico: 1,5 mln di banchi monoposto tradizionali e 1,5 di sedute di tipo innovativo.

In merito all’importo, nessuna cifra compare nel bando. Le quantità indicate hanno un valore indicativo nell’ambito del complessivo fabbisogno di 3 milioni di banchi o sedute che saranno definiti sulla base delle indicazione dei fabbisogni“. Così il sottosegretario Peppe De Cristofaro in Commissione Cultura e Istruzione alla Camera.

Sono le scuole a indicare il fabbisogno” di nuovi arredi scolastici: “le istituzioni scolastiche hanno possibilità di scelta se rinnovare l’arredo con postazioni tradizionali monoposto o optare le sedute innovative che sono in uso da molti anni in diverse realtà scolastiche: non è intenzione del ministero imporre una tipologia di arredo ma supportare le scuole nel rinnovarlo secondo le proprie necessità“. Ha aggiunto De Cristofaro. I criteri di valutazione del bando “privilegiano la qualità e la funzionalità degli arredi, oltre al prezzo. Il prezzo per ciascuna tipologia richiesta sarà dettato dal mercato. Le imprese dovranno assicurare anche imballaggio, trasporto, consegna e montaggio entro il 31 agosto“.

Ritorno in classe, ecco il bando europeo per tre milioni di banchi singoli

Stampa

Preparazione concorsi e TFA Sostegno con CFIScuola!