Bandiere della pace davanti alla scuola, il sindaco le fa rimuovere: “Sono simboli politici”. I genitori: “No, è stato tolto un messaggio di pace”

WhatsApp
Telegram

Le bandiere della pace fuori dagli edifici scolastici vanno rimosse. Così ha deciso il sindaco di un comune della provincia di Torino che ha chiesto, con una nota, la rimozione delle due bandiere arcobaleno che gli alunni avevano esposto fuori dai cancelli come gesto simbolico nei giorni di conflitto.

Così come segnala La Repubblica, le bandiere devono essere rimosse perché “dopo tre settimane di conflitti è più un ‘me too’  che solidarietà, che di solito si fa in tempi più contenuti sarebbe impropria e inopportuna”.

“Ho scritto alla dirigente scolastica chiedendo rispetto della norma di legge che conoscono molto bene e hanno già adottato in altre circostanze. La norma prevede che si possano esporre solo tre bandiere: regionale, nazionale ed europea. Altre non sono consentite. La bandiera è un simbolo politico”, spiega il primo cittadino.

La decisione però non è stata condivisa da alcuni genitori: “Ma quale simbolo politico – hanno commentato – È stato tolto un messaggio di pace”.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur