Bandi Premi dell’Accademia Nazionale dei Lincei per Innovazione Didattica nelle Scuole

WhatsApp
Telegram

L’Accademia Nazionale dei Lincei ha bandito per il 2023 numerosi Premi per laureati, docenti, studiosi e ricercatori di numerose discipline. In particolare si segnalano: Premio «Emma Castelnuovo e Alfredo Margreth» per la didattica delle materie scientifiche nelle scuole medie e superiori; Premio «Maria Montessori e Alfredo Margreth» per l’innovazione didattica nelle scuole dell’infanzia ed elementari.

La domanda di ammissione dovrà essere presentata esclusivamente per via telematica mediante la compilazione del modulo on-line all’indirizzo: https://selezionionline.lincei.it/ entro e non oltre le ore 18:00 del 27 dicembre 2022.

Al seguente indirizzo sono disponibili tutti i Bandi di selezione https://www.lincei.it/it/Bandi-premi-borse

PREMI 2023

Un Premio Internazionale «Arnaldo Bruno» per la Ginecologia.
Un Premio Internazionale «Fabio Frassetto» per l’Antropologia fisica oppure, in alternativa a quest’ultima, per la Paleoantropologia.
Un Premio Internazionale «Gaetano Salvatore» per la Fisiopatologia della tiroide.
Un Premio Internazionale «Francesco de Luca» per medici impegnati nella ricerca sui tumori.
Un Premio Internazionale «Giuseppe e Paolo Gatto» riservato al tema: “Venezia, la sua laguna, l’entroterra e i litorali sotto il profilo geologico, fisico, biologico e idraulico.
Un Premio «Alfredo Margreth» per la biologia e fisiopatologia muscolare.
Un Premio «Silvia Fiocco» per ricerche nel campo delle leucemie, linfomi e delle cardiopatie dell’adolescenza.
Un Premio «Alfredo Di Braccio» per studiosi in Fisica.
Un Premio «Gioacchino Iapichino» per un’opera edita o inedita nel campo dell’Analisi matematica.
Un Premio «Renato Ugo» per tesi di dottorato nel settore dei materiali molecolari o nanostrutturati per applicazioni in opto elettronica.
Un Premio «Giuseppe Schiavinato» per tesi riguardanti le Scienze mineralogiche.
Un Premio «Mariella Graffi» per tesi di laurea riguardanti l’Anatomia comparata.
Un Premio «Tito Maiani» per tesi di laurea riguardanti la Fisica.
Un Premio «Emma Castelnuovo e Alfredo Margreth» per la didattica delle materie scientifiche nelle scuole medie e superiori.
Un Premio «Maria Montessori e Alfredo Margreth» per l’innovazione didattica nelle scuole dell’infanzia ed elementari.
Un Premio del Ministro della Cultura per la Storia e Geografia storica e antropica.
Un Premio «Mario Di Nola» per un’opera letteraria, filosofica o storica.
Un Premio «Paolo Pansa Cedronio» per giovani funzionari della carriera diplomatica.
Un Premio della Fondazione «Dott. Giuseppe Borgia» per un’opera di argomento letterario.
Un Premio del Fondo Autonomo Linceo «Angiolo Silvio Novaro» per la Letteratura.
Un Premio «Edoardo Ruffini» per giovani studiose e studiosi, sul tema: “Forme contemporanee di dispotismo”.
Un Premio Straordinario «Edoardo Ruffini» destinato a giovani studiose e studiosi, per un prodotto originale di ricerca sul tema: “I tempi e l’opera di Edoardo Ruffini (1901-1983)”
Un Premio «Francesco Santoro-Passarelli» per un’opera edita nel settore del Diritto civile.
Un Premio «Ugo Procacci» per tesi di dottorato, riguardanti argomenti di storia e di storia dell’arte del Medioevo o del Rinascimento, o di storia del restauro e delle sue tecniche.
Premio «Pasquale de Meo» per tesi di laurea relative alla progettazione architettonica.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur