Banda ultralarga: pubblicato il bando per il Piano Scuole, scadenza 23 novembre

Stampa

E’ stata pubblicata sul sito di Infratel Italia la gara, indetta su incarico del Ministero dello Sviluppo Economico, per la fornitura di connettività a banda ultralarga, compresa la fornitura della rete di accesso e dei servizi di gestione per le scuole italiane.

La gara, di un importo base di 273.918.374 milioni di euro, si compone di sette lotti così suddivisi: lotto 1 Liguria, Piemonte; lotto 2 Lombardia; lotto 3 Lazio, Sardegna; lotto 4 Campania, Basilicata; lotto 5 Calabria, Sicilia; lotto 6 Toscana, Veneto; lotto 7 Marche, Abruzzo, Molise, Puglia.

Le restanti Regioni, sulla base di quanto deliberato dal COBUL, provvederanno alla realizzazione del Piano attraverso le proprie società in-house regionali sulla base di un rapporto convenzionale con il MiSE.

La scadenza della procedura è fissata per le ore 13 del 23 novembre 2020.

Vai al bando

M5S: digitalizzazione scuole obiettivo strategico

“È tutto pronto per la gara che consentirà di portare la banda ultralarga nelle scuole italiane: con un importo di quasi 274 milioni di euro diviso in sette lotti, si potranno finanziare lavori per portare la connessione ultraveloce nei nostri istituti”. Lo affermano le deputate e i deputati del MoVimento 5 Stelle nelle commissioni Attività produttive e Cultura della Camera.
“Il bando di gara emanato su iniziativa del ministro Patuanelli – proseguono i portavoce pentastellati – contiene prescrizioni molto rigide, in grado di assicurare tempi celeri di realizzazione e massima efficienza. Questo significa che in tempi congrui consentiremo alle nostre scuole di fare un importante passo avanti, proseguendo sulla strada dell’ammodernamento e della digitalizzazione tracciata dai ministri Patuanelli, Pisano e Azzolina, un obiettivo strategico per il MoVimento 5 Stelle e per il governo” concludono.

Stampa

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia