Banchi singoli, Salvatorelli (Vastarredo): “Non esiste al mondo che un preside dichiari funzionalità di un prodotto. Bando contraddittorio”

WhatsApp WhatsApp

”Il bando europeo per l’acquisto di banchi e la riapertura in sicurezza è vago e  contraddittorio sulle norme di certificazione di riferimento e mette a rischio i dirigenti scolastici”. Così all’Adnkronos Emidio Salvatorelli, presidente di Vastarredo, la più importante industria  italiana di produzione di arredi scolastici, che aggiunge: ”In Europa i beni da fornire alle scuole devono essere testati da laboratori accreditati. E’ un’anomalia che il dirigente scolastico debba  attestare ‘l’idoneità funzionale’ di un prodotto ed è equivoco nel testo il ricorso al termine ‘funzionale’. Se la sedia arreca danno,  allora chi è il responsabile?”.

”Trattandosi di prodotti non ancora classificati, ai fini della normativa Uni En, nella categoria dei banchi scolastici, l’idoneità funzionale all’impiego in istituti di istruzione di livello sub-universitario dovrà essere adeguatamente attestata dai responsabili degli istituti in cui tali sedute sono state già utilizzate”, si legge nel testo dedicato alle ‘sedute didattiche  innovative’, così detti banchi a rotelle.

”Non esiste al mondo che un  preside possa dichiarare la funzionalità di un prodotto. Perché non  esiste una idoneità funzionale, ma una idoneità in base ad una norma.  Io spendo centomila euro l’anno in certificazioni dunque la stazione  appaltante può dire quello che vuole, ma chi ha scritto il bando non è preparato e qualcuno potrebbe impugnarlo”, conclude.

WhatsApp WhatsApp

Docenti neoassunti, formazione su didattica digitale integrata. Scegli il corso ideato da Eurosofia per acquisire le nuove, indispensabili competenze