Banchi singoli, Azzolina: “Ho letto tante corbellerie, non abbiamo imposto una sola tipologia di banco”

Stampa

La ministra dell’Istruzione, Lucia Azzolina, illustra alla Camera le misure per il prossimo anno scolastico. 

“In questo filone si inserisce anche la gara per i banchi di cui si sta occupando il Commissario straordinario per l’attuazione e il coordinamento delle misure occorrenti per il contenimento e contrasto dell’emergenza epidemiologica COVID-19. Si tratta di banchi monoposto di tipo tradizionale e di tipo innovativo. Lo stesso Comitato Tecnico Scientifico del Ministero della Salute, nel documento del 28 maggio, ha suggerito l’uso di sedute monoposto per favorire il distanziamento. In queste settimane abbiamo chiesto a tutti i dirigenti scolastici di fornirci con precisione dati certi rispetto al fabbisogno di arredi di ciascuna scuola. Non abbiamo imposto una sola tipologia di banco, come ho letto da più parti, ma semplicemente lo Stato, per la prima volta, si è preso la responsabilità di sostenere le scuole aiutandole a rinnovare gli arredi. Ci hanno risposto 8.008 istituzioni scolastiche sulle 8.390 esistenti. Praticamente tutte. Gli istituti ci hanno chiesto 2,4 milioni di banchi. Oltre 750mila sono per la scuola primaria, dunque, necessariamente, banchi di tipo tradizionale, più adatti per i piccoli. Mentre 1,7 milioni sono stati i banchi richiesti per le secondarie, di cui oltre uno su quattro di tipo innovativo. L’alta richiesta delle scuole dimostra che di questi arredi c’era bisogno. E da tempo. Lo Stato finalmente interviene. Ho letto diverse corbellerie in questi giorni. Numeri e cifre dati a caso, anche rispetto ai costi. Ho letto che il Governo sta sprecando denaro sulla scuola. Permettetemi di esprimere tutto il mio biasimo e di invitare tutti ad attenersi solo ad informazioni certe e verificate. Consentitemi altresì una ulteriore considerazione. Io credo che ogni singolo euro speso per la scuola non sia perduto ma costituisca, invece, un investimento. Un investimento per il futuro dell’Italia. Arredi compresi”.

Leggi anche

Assunzioni e protocollo di sicurezza, il fine luglio caldissimo del Ministero dell’Istruzione

Riapertura scuola a settembre: dai test sierologici alla misurazione della temperatura. Con 37,5 di febbre non si entra. Bozza protocollo sicurezza

Graduatorie per le supplenze: tutte le ISTRUZIONI per la domanda, con VIDEO TUTORIAL. Scade il 6 agosto

Concorso straordinario per il ruolo: domanda dall’11 luglio al 10 agosto. Avviso in Gazzetta

Decreto Rilancio è legge, via libera ad assunzioni di docenti a tempo determinato, ma licenziati in caso di nuovo lockdown

Stampa

Acquisisci le indispensabili competenze sulla Didattica digitale integrata. Eurosofia ha creato un ciclo formativo tecnico/pratico