Banchi a rotelle, polemica rovente. Salvatorelli (Vastarredo): “Non sono certificati”

WhatsApp
Telegram

“I banchi a rotelle non sono certificati.  Non hanno attestazione Uni, l’Ente nazionale italiano di unificazione (associazione che svolge attività di normazione tecnica – ndr)”.

A denunciarlo è Emidio Salvatorelli, presidente dell’azienda produttrice di arredi scolastici Vastarredo, che all’Adnkronos spiega: “Tutti i  prodotti per essere a norma ed offrire garanzie devono avere questa  certificazione. I banchi a rotelle che sono nelle scuole italiane non la hanno”.

Dunque chi sarebbe il responsabile dei mal di schiena? “Il produttore, che però controbatterà di avere ricevuto l’ordine dal Commissario  straordinario che nel bando faceva sì riferimento ad una norma Uni, ma che era stata ritirata, sostituita da un’altra riferita a prodotti  destinati ad uso domestico. Dunque a sedie non pensate per uso pubblico. Bastava andare a verificare”.

“Arcuri – conclude l’imprenditore – ha dunque inserito nella gara una sedia senza norma di riferimento, stabilendo da regolamento che fosse il preside a dover poi siglare un documento”.

I banchi a rotelle causano il mal di schiena? Giuliano smentisce: “Li uso da 8 anni, mai avuta una lamentela”

Arcuri: “I banchi sono certificati”

I “banchi forniti sono ovviamente certificati e non viene mai chiesto ai dirigenti scolastici di certificare i banchi stessi, ma unicamente di siglare un documento di regolare ricezione della fornitura con il relativo verbale di collaudo. Ciò al fine di attestare che le forniture richieste siano state consegnate e siano conformi a quanto richiesto”. 

Così l’ufficio stampa del commissario Domenico Arcuri sul numero, sull’utilizzo e sugli eventuali danni posturali che potrebbero essere prodotti dai banchi.

“Si ricorda, poi, che sin dall’inizio della fase emergenziale – prosegue la nota – la struttura commissariale è stata e continua a essere a completa disposizione delle scuole per dare direttamente ai destinatari tutte le delucidazioni necessarie a risolvere eventuali problemi nelle forniture e nella gestione della relativa documentazione”.

Banchi a rotelle, Turi (Uil Scuola): “Con quanto si è speso si potevano assumere 16 mila persone”

WhatsApp
Telegram

Concorso a cattedra ordinario secondaria, il corso: con esempi di prova orale già pronti e simulatore EDISES per la prova scritta. A 150 EURO