Bambino autistico escluso dalla recita di Natale a scuola

E’ successo nei giorni scorsi nel Napoletano: il bambino di 5 anni sarebbe stato escluso perché diversamente abile.

La madre del piccolo alunno ha saputo che il figlio era stato escluso dalla recita di Natale da una chat di WhatsApp. La maestra si sarebbe riservata la possibilità di far partecipare il bambino soltanto dopo un confronto con lei.

Lo so che non avrebbe partecipato – ha detto affranta la madre – so che non parla e non riesce a stare in fila, non c’è bisogno che lo sottolineasse la maestra, ma per me era importante anche solo vedere il suo nome su quella lista e vederlo quel giorno lì, a saltare e divertirsi a modo suo: lo hanno emarginato invece di integrarlo“.

Il bambino sarebbe affetto da iperattività regressa con ritardo cognitivo e sospetto autismo, ma su questo sarebbero in corso accertamenti medici.

Interpellata dai genitori, la dirigente scolastica si è giustificata dicendo che il bambino non è stato ancora inserito nella legge 104 e quindi l’insegnante di sostegno, e loro devono trattarlo come tutti gli altri. La classe del bambino è composta da 16 alunni, 15 partecipano alla recita e soltanto lui è rimasto escluso.

 

Docenti neoassunti, formazione su didattica digitale integrata. Scegli il corso ideato da Eurosofia per acquisire le nuove, indispensabili competenze