Bambina trapiantata: compagni, insegnanti e famiglie si vaccinano per proteggerla

Stampa

A Roma, in una classe quinta del quartiere Monte Mario, un’intera classe e gli insegnanti si sono vaccinati per proteggere la bambina sottoposta da piccola a trapianto,

23 alunni, le famiglie e i compagni di classe si sono sottoposti a vaccini obbligatori e non per fare in modo che l’undicenne rimanga immune.

La bambina ha subito da piccola un trapianto multi-organo e dunque può essere maggiormente esposta al rischio di contrarre influenza, morbillo o varicella.

Grazie a un lavoro basato sul dialogo condotto dagli operatori della Asl Rm1 e grazie alla sensibilità degli altri genitori, mia figlia da metà novembre potrà frequentare le lezioni in classe, come tutti i suoi compagni. È stato un meraviglioso esempio di solidarietà e amicizia” spiega la mamma della bambina. La donna ha raccontato all’Ansa che la bimba è nata prematura e “a soli 30 mesi, nel 2011, ha avuto un trapianto multiviscerale di 5 organi”.

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur