Bambina presa a calci da un compagno, Moige: attivata nostra task force antibullismo

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Comunicato MOIGE – In relazione ai maltrattamenti ai danni della bimba di 9 anni in una scuola primaria, in provincia di Verona, finita al Pronto Soccorso dopo essere stata presa a calci da un compagno, proviamo rabbia e disgusto verso questi inaccettabili episodi di violenza.

Siamo vicini alla famiglia della piccola offrendogli tutta l’assistenza necessaria e mettendo a disposizione il nostro team di esperti in soccorso alle vittime di bullismo.

Il nostro centro mobile contro il cyberbullismo è pronto a programmare una tappa in questa scuola per avviare un piano straordinario di formazione antibullismo a genitori, alunni e docenti.

La violenza deve essere puntualmente fermata e non derubricata ad ‘’un gioco di ragazzi’’. Occorre un’azione vigile verso tutti gli episodi di violenza tra i minori.

L’obiettivo di tutti deve essere quello di tutelare i più deboli e per questo chiediamo, con urgenza, al Miur l’invio dei suoi ispettori sul posto, al fine di coadiuvare le indagini della magistratura. – ha dichiarato Antonio Affinita, direttore generale del Moige – Movimento Italiano Genitori

Bimba di 9 anni picchiata e presa a calci da un compagno di classe

Versione stampabile
anief banner
soloformazione