Bambi, il capriolo che ha scelto di vivere nel bosco vicino alla scuola: tra lui e gli alunni un legame speciale

WhatsApp
Telegram

“Non alziamo la voce per non disturbarlo”. Gregorio, 9 anni, alunno dell’istituto Adorazione del Sacro cuore racconta la bella esperienza vissuta a scuola dove, nel bosco davanti, da un anno c’è una presenza fissa: Bambi, un cucciolo di capriolo.

I 230 studenti, dal nido alla primaria, dell’istituto lo ammirano da lontano, rispettando la sua libertà e la sua indipendenza.

Sebbene la legge vieterebbe la detenzione di animali selvatici, i carabinieri forestali hanno constatato che Bambi vive liberamente nell’ampio parco che circonda la scuola, entrando ed uscendo a suo piacimento.

La scuola, nel tempo, ha lavorato per garantire a Bambi la massima libertà, allargando il varco nel bosco e assicurandosi che potesse andarsene quando volesse.

La direttrice Monica Munari a La Stampa sottolinea l’importanza di questa esperienza per i bambini. “Per il momento ha scelto di vivere qui con noi” e pur senza interazione diretta, gli alunni possono osservare Bambi dalle finestre della scuola. Si è creato un legame speciale tra l’animale e i bambini, tanto che quando non lo vedono per qualche giorno si preoccupano. Bambi ha trovato nella scuola un rifugio sicuro e ha anche fatto amicizia con il cane del vicino.

WhatsApp
Telegram

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri