Un baco informatico cambiava le risposte dei test, MIUR smentisce

Di
WhatsApp
Telegram

Il tutto è contenuto in un articolo apparso sul Corriere della sera. Secondo alcune testimonianze la risposta data dai candidati non sempre coincideva con quella restituita.

Il tutto è contenuto in un articolo apparso sul Corriere della sera. Secondo alcune testimonianze la risposta data dai candidati non sempre coincideva con quella restituita.

Alla base del problema un baco informatico presente in un simulatore identico al software usato nelle giornate del 28, 29, 30 e 31 ottobre per le prove di ammissione.

Alcuni pretendenti hanno anche messo l'avvocato, mentre altri, accortisi del problema durante la prova d'esame l'hanno fatto mettere al verbale.

Il Corriere riporta anche la versione del Ministero, secondo cui "non c’è stato nessun baco informatico." E precisa che "ogni candidato per poter confermare le risposte doveva cliccare sul pulsante “Conferma e procedi”". Fa notare il Corriere, se il candidato non se ne avvedeva e dava la conferma, finiva per rispondere in maniera diversa da come avrebbe voluto.

Il video del Corriere – L'articolo completo

 

WhatsApp
Telegram

TFA sostegno VII ciclo, corso di preparazione valido per preselettiva, scritto ed orale. Con esempi. Ultimi giorni a prezzo scontato