Back To School 2017-2018, graffiti green sui marciapiedi vicino ad alcune scuole di Milano, Torino e Napoli

di redazione
ipsef

item-thumbnail

comunicato Zanichelli  – Da settembre Zanichelli scende in strada. La storica casa editrice, attiva da oltre 150 anni e tra i leader dell’editoria scolastica e delle opere di consultazione, ha deciso di partecipare in maniera attiva al rientro a scuola di migliaia di studenti con una campagna originale.

Si tratta di Back To School 2017-2018, un’iniziativa inedita per una casa editrice, che prevede la realizzazione sui marciapiedi in prossimità di alcune scuole superiori di Milano, Torino e Napoli di quattro graffiti eco-sostenibili che raffigurano elementi importanti per la preparazione di ogni studente: la formula matematica del cubo di un binomio, la tavola periodica degli elementi, la formula della legge della gravitazione universale e una frase, tradotta in tante lingue, che è soprattutto un’esortazione: “La scuola è ricominciata – Studiamo insieme?”

Attraverso i messaggi contenuti nei graffiti, Zanichelli ha ideato un modo innovativo e creativo per offrire agli studenti il benvenuto a scuola in tante lingue, ma anche l’ultima occhiata alla formula matematica prima di entrare in classe. Basterà loro guardare per terra per rinfrescarsi rapidamente la memoria e sentirsi più preparati ad affrontare le sfide del nuovo anno scolastico.

Per la prima volta una casa editrice si avvale della tecnica di street advertising per accompagnare gli studenti fino alla soglia della scuola: un linguaggio anticonvenzionale, metropolitano e a basso impatto ambientale, fino ad ora mai utilizzato a scopo didattico. Un mix di tradizione e innovazione, elementi che da sempre caratterizzano Zanichelli. I graffiti, rigorosamente green, sono temporanei e saranno cancellati a fine campagna con un semplice getto d’acqua; i residui della miscela naturale che finiranno nello scarico saranno totalmente innocui per l’ambiente.

Si parte il 9 settembre da Milano, per poi proseguire nei giorni successivi con Torino e Napoli.

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
voglioinsegnare