Baby sitter condannata per abuso dei mezzi di correzione: tre sberle di fronte scuola alla bimba che doveva accudire

Stampa

Una baby sitter vicentina di 37 anni è stata condannata per abuso di mezzi di correzione: la Corte d’Appello ha confermato la sentenza del tribunale berico.

L’imputata aveva colpito con tre sberle una bambina di 6 anni, che doveva accudire: lo aveva fatto dopo che la piccola si era comportata male, a suo dire, e lo aveva fatto per “educarla”.

Uno degli episodi era avvenuto davanti alla scuola elementare, alla presenza anche dei genitori degli altri bambini. I genitori della bambina, quando lo avevano scoperto, l’avevano denunciata.

Stampa

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia