Azzolina: sulla scuola la competenza non è solo dello Stato, riflettere su riforma 2001

Stampa

“Sulla scuola la competenza non è solo dello Stato. E questo è cambiato a partire dal 2001 con la riforma del Titolo V della Costituzione sulla quale riforma nel momento in cui terminerà questo momento difficile che stiamo vivendo credo che una riflessione serie vada fatta”.

Lo ha affermato il ministro dell’Istruzione, Lucia Azzolina, intervistata da Milena Gabanelli per Dataroom.

“Il ministero dell’Istruzione con quella riforma – ha precisato Azzolina – ha perso tante delle competenze che aveva: abbiamo
competenza sulle norme generali dell’istruzione, sugli obiettivi formativi e di apprendimenti che gli studenti devono raggiungere, le valutazioni di ordinamenti scolastici. Ma tutto ciò che attiene l’organizzazione delle scuole, l’autonomia didattica, è in mano direttamente alle autonomie scolastiche. E poi ci sono i poteri delle regioni, partire dal calendario, poi ci sono le competenze degli enti locali che possono sospendere le lezioni. C’è una governance davvero complessa”.

Stampa

Il nuovo programma di supporto gratuito Trinity per docenti di lingua inglese