Azzolina: “Stiamo seguendo le scuole una per una. Dove ci sono difficoltà le risolviamo, adesso”

Stampa

La ministra dell’Istruzione, Lucia Azzolina, interviene a Rai Radio 2 per parlare dell’attualità scolastica.

Il famoso 15% di esclusi non ci sarà? “Stiamo seguendo le scuole una per una, anche raccordandoci con gli  uffici scolastici regionali. Dove ci sono difficoltà le risolviamo adesso”.

Poi spiega: “Non a caso ci sono gli uffici scolastici regionali che fanno conferenze di servizio con i dirigenti scolastici assieme agli enti locali. Non è che a settembre c’è l’ipotesi non apro perché  mancano i locali. Gli spazi li stiamo cercando adesso”.

MASCHERINA“Sulla mascherina è il Cts del ministero della Salute che deciderà a fine agosto. Noi le linee guida le abbiamo scritte a giugno, da giugno a settembre ci sono tre mesi, vedremo come andranno i contagi e il Comitato tecnico scientifico ci dirà se usare la mascherina”.

RIAPERTURA“Riapriremo le scuole il 14 di settembre, su questo non devono esserci più dubbi. Stiamo lavorando giorno e notte per questo. I banchi sono una cosa molto seria perché permettono di recuperare molto spazio Per anni ci siamo lamentati dei banchi rotti, adesso abbiamo la possibilità di fare un investimento serio che ci avvicina al modello europeo. Non stiamo sprecando soldi ma facendo investimenti. Li abbiamo fatti sull’edilizia scolastica, lo stiamo facendo sugli organici e lo faremo anche sugli arredi”.

Stampa

Eurosofia, scopri un modo nuovo e creativo per approcciarti all’arte: “Il metodo del diario visivo” ideato da Federica Ciribì