Azzolina: scuole aperte a luglio? Se ne può parlare, ma prima occorre adeguare le aule

La ministra dell’Istruzione, Lucia Azzolina, è intervenuta a In Onda, trasmissione di approfondimento giornalistico su La 7. Diversi gli argomenti trattati durante l’intervento in diretta.

Sulla possibilità di aprire le scuole a luglio, Azzolina dice: “Si può aprire una riflessione, ma dobbiamo tenere i piedi per terra. Siamo il paese europeo con più giorni di lezione a scuola. Li abbiamo distribuiti in modo molto, molto compatto. Certo, si può pensare ad una rimodulazione come avviene in altri paesi europei, ma bisogna prima adeguare le aule perché non si possono mandare i ragazzi a scuola con temperature di 30-35 gradi”.

Fioramonti risponde ad Azzolina: “Sempre stata contro i precari, lo sanno pure le pietre”

Riguardo alla durata nelle ore di lezione quando si tornerà sui banchi, Azzolina ha risposto che “dipenderà, in nome dell’Autonomia scolastica, dai dirigenti scolastici, cosa che avviene da vent’anni. Già esistono lezioni che hanno una durata diversa”. 

Leggi anche

Azzolina: non ci sono 3 mesi di vacanza, circa 33 giorni di ferie per gli insegnanti

Azzolina: compreremo tantissimi banchi singoli. Plexiglass in classe? Fake news

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia