Azzolina rivela: “Votavo la sinistra vera, il mio cuore è verso quei valori. Stare vicino ai più deboli”

WhatsApp
Telegram

“Votavo la sinistra vera”. Lucia Azzolina, ministra dell’Istruzione, risponde così alla domanda sul proprio orientamento politico ‘pre-M5S’.

“Mi sento di sinistra? Se mi fermassi a leggere i libri di storia, il mio cuore è più verso quei valori. Penso di dimostrarlo anche adesso con tutto quello che si sta facendo per la scuola”, ha detto a La 7.

“In estate ho voluto programmi Pon per dare 236 milioni di euro che servissero ad acquistare libri per gli studenti che non li avevano. In un momento come questo, lo stato deve stare più vicino a chi è più debole e a chi non ce la fa”, aggiunge.

Lezioni fino al 30 giugno: sei d’accordo? [VOTA IL SONDAGGIO]

“Come ministro sono stata accusata di essere un po’ di qua, un po’ di là, un po’ a sinistra e un po’ a destra. Per me l’uguaglianza è nei diritti, poi c’è la meritocrazia”, afferma ancora.

Riapertura scuole: turni pomeridiani, test rapidi e lezioni in estate. Azzolina al lavoro per il 7 gennaio

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur