Dal vaccino ai banchi a rotelle passando per la maturità, Azzolina a tutto campo ad Agorà [VIDEO]

Stampa

La ministra dell’Istruzione, Lucia Azzolina, è intervenuta alla trasmissione di Rai 3, Agorà, per parlare dell’attualità scolastica e della gestione dell’emergenza Covid-19.

“Sarò soddisfatta solo quando tutti gli studenti italiani torneranno in classe. Nella scuola ci sono regole molto rigide che tutto il personale sta facendo rispettare”, afferma.

Poi aggiunge: “La scuola è sicura, lo ripeto. Ho lavorate molto insieme al ministro della Salute. Ho chiesto che il personale scolastico fosse tra le  priorità del personale da vaccinare. Dopo quello sanitario e gli  anziani bisogna vaccinare tutto il personale scolastico. Per tutti i settori bisogna rispettare le regole, se si rispettano l’ambiente è sicuro e l’Italia vedrà la luce in fondo al tunnel velocemente”.

Sulle proteste degli studenti, Azzolina chiede: Noi e i ragazzi – ha proseguito – siamo dalla stessa parte: gli studenti chiedono di ritornare a scuola in sicurezza, manifestano per il diritto allo studio e il mondo degli adulti deve fare tutto quello che serve per stare vicino ai ragazzi. La scuola ha fatto la sua parte. In tutte le Regioni che sono ripartite c’è stato un incremento di bus e trasporti. Lo scaglionamento degli orari ha provocato dei mal di pancia, ma tutte le attività del Paese stanno facendo sacrifici. Non mancheranno ancora le difficoltà ma bisogna lavorare insieme come una grande squadra. Il futuro del Paese passa dalla scuola”.

Sui banchi a rotelle: “Mi sono convinta che è l’argomento di chi non ha argomenti e di chi, soprattutto, non ha visto cosa è stato fatto questa estate. I banchi a rotelle sono stati consigliati dal Cts, i banchi singoli, perchè avrebbero permesso un maggior distanziamento. Dire che i nuovi banchi sono tutti a rotelle è un’offesa enorme ai nostri dirigenti scolastici, che hanno scelto che banchi volevano, e un’offesa a chi non conosce la didattica: quei banchi li faceva vedere Piero Angela nel 2015, esistono in Italia dal 2012 ed esistono nelle migliori scuole italiane. Se ci fosse un minimo di onestà intellettuale – ha aggiunto – bisognerebbe dire che la scuole questa estate è diventata un grande cantiere. Abbiamo ricavato 40mila aule. Dal punto di vista economico i banchi sono costati un decimo di tutto l’investimento fatto per la  scuola per ripartire a settembre, è stato un investimento strutturale”.

Sul calendario scolastico: “Sul calendario la competenza è delle Regioni e si è aperta una riflessione su questo, soprattutto per quelle Regioni che hanno mancato di più rispetto alla presenza in classe degli studenti”.

Crisi di governo, Azzolina: “La maggioranza si deve rafforzare. Recovery Plan per il rilancio dell’Italia”

Azzolina: “Ci sono le condizioni, invito gli studenti a tornare in classe”

Banchi a rotelle, Azzolina: “Li faceva vedere Piero Angela nel 2015, esistono dal 2012”

Maturità 2021, Azzolina: “Esame sarà serio, gli studenti chiedono che si faccia come l’anno scorso”

Stampa

Graduatorie terza fascia ATA: incrementa il punteggio con le offerte Mnemosine, Ente accreditato Miur