Concorsi. Azzolina,M5S: abilitati TFA hanno superato prove selettive, tutelare merito

di redazione
ipsef

item-thumbnail

L’On. Azzolina risponde – in maniera personale e indiretta – alle polemiche suscitate dalle ultime decisioni del Consiglio di Stato di ammettere alla prova orale del concorso docenti abilitati indetto con DDG n. 85 del 1° febbraio 2018 amche docenti privi del titolo di abilitazione richiesto dal bando.

Consiglio di Stato ammette al concorso docenti non abilitati

Si tratta di decreti cautelari che permettono ai docenti di svolgere le prove – se calendarizzate – o di essere ammessi in graduatoria con riserva, in attesa della decisione finale. Per alcuni di questi decreti il merito è fisssato al 20 settembre.

Azzolina (M5S): chi ha superato prove selettive non può essere paragonato a chi quelle prove non le ha sostenute

Il merito va tutelato” scrive l’On. Azzolina sul suo profilo Facebook “e la seconda fascia è costituita da persone abilitate, alcuni di loro come i TFA hanno fatto prove selettive in entrata e non possono essere paragonati a chi quelle prove non le ha fatte (anche se non necessariamente per loro colpa).”

Noi proveremo a ricostruire sulle macerie – conclude l’On. – ma sia chiaro non siamo assolutamente ricattabili

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione