Azzolina: ho il cuore spezzato a pensare che le scuole siano chiuse, ma seguiamo le indicazioni

Stampa

La Ministra dell’istruzione, Lucia Azzolina, ospite a Porta a Porta su Rai1 ha spiegato come le scuole stanno reagendo all’emergenza coronavirus.

Ho il cuore spezzato a pensare che le scuole siano chiuse, però da membro del governo devo dire che con lucidità e serenità seguiremo le indicazioni dell’Istituto superiore di sanità per decidere quando riaprire le scuole o se chiuderle eventualmente in alcune zone d’Italia. Dipenderà dalle indicazioni che riceveremo“.

Il ministro dell’istruzione deve garantire il servizio pubblico essenziale agli studenti: da subito abbiamo pensato ad una task force e abbiamo messo su una pagina per garantire forme di didattica a distanza, io stessa mi sono collegata, ringrazio tutto il personale scolastico, sono orgogliosa di come la scuola sta reagendo. Laddove bambini e insegnanti non fossero attrezzati il ministero sopperisce con hardware. Poi stiamo facendo gemellaggi tra scuole in difficoltà e di eccellenza” ha detto il ministro riferendosi ai circa 3 milioni di studenti costretti a stare a casa per l’emergenza sanitaria.

E proprio ieri oltre duemila docenti si sono collegati alla pagina del Ministero dedicata ai webinar di formazione. “Una partecipazione che testimonia, ancora una volta, la capacità di reazione da parte della scuola italiana” ha sottolineato Azzolina ringraziando tutti coloro che si sono resi disponibili per la realizzazione dei webinar.

Coronavirus, scuole chiuse: news Toscana, Lazio, Puglia. Norme in vigore, FaQ

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur