Azzolina, formazione docenti: nel nuovo Contratto un monte ore annuale obbligatorio

di redazione

item-thumbnail

La valorizzazione e lo sviluppo professionale del personale scolastico è uno dei punti dell’Atto di indirizzo politico per il 2020 che il Ministero dell’istruzione, guidato dall’On. Lucia Azzolina, vuole perseguire.

Azione prioritaria del Ministero – scrive la Azzolina – è costituita dalla promozione della formazione di tutto il personale scolastico, sia in ingresso che in tutto l’arco della vita professionale.

Particolare attenzione viene dedicata al personale ATA, garantendo a ciascuno dei profili una formazione concreta e puntuale sulle aree di rispettiva competenza, ma anche, e soprattutto, sui temi aperti che rappresentano le nuove sfide professionali dei lavoratori. In particolare, si dovrà procedere a una nuova politica formativa per gli assistenti amministrativi che provengono da altri profili, per i quali
maggiormente vi è la necessità di formazione in servizio sui temi fondamentali dell’amministrazione scolastica.

Inoltre – poiché la formazione dei docenti costituisce una condizione indispensabile per garantire l’efficacia dei percorsi di istruzione,  sarà necessario, “per il personale docente ed educativo, definire all’interno del nuovo Contratto di lavoro il monte ore annuale obbligatorio per la formazione e assicurare, attraverso opportuni monitoraggi, la qualità
dell’offerta, ferma restando anche la necessità di implementare, a livello tecnologico, un sistema informatico in grado di contenere la storia formativa di ciascun docente e di farla “colloquiare” con i dati anagrafici
relativi al servizio prestato. Ciò al fine di una migliore e sempre più adeguata valorizzazione del personale insegnante”

Azzolina, ecco le priorità: più docenti specializzati sostegno, formazione docenti su ed.civica, no concorsi a singhiozzo, supplenti pagati con rapidità

Versione stampabile
Argomenti:
soloformazione