Azzolina: “Contagi a scuola sono nella misura dello zero virgola, pronti all’emergenza, scuole non chiuderanno”

Stampa

I contagi all’interno delle scuole sono nella misura dello zero virgola. A dare la misura della penetrazione nel mondo scolastico della diffusione del Coronavirus è stata la ministra Lucia Azzolina.

In un’intervista al quotidiano La Stampa in edicola oggi, ha detto: “Abbiamo milioni di studenti e migliaia di istituti” ha affermato la titolare del ministero dell’Istruzione, rimandando il primo bilancio vero a metà ottobre, perché vanno confrontati “i nostri dati con quelli delle Asl”. A quanto risulta al ministero che sta monitorando la situazione “i contagi sono molto bassi”.

Azzolina cerca di dissipare il dubbio che la scuola possa essere uno dei luoghi incriminati per la diffusione del virus. Il problema – a suo avviso – non è all’interno delle scuole, ma al loro esterno e per questo esorta i ragazzi a rispettare le regole anche quando sono fuori dall’ambiente scolastico.

Anche se dovesse mettersi male sul numero crescente dei contagiati, la Ministra rassicura sul fatto che le scuole sono già pronte per la didattica a distanza, nonostante si sia lavorato durante tutta l’estate per evitare proprio lo scenario della chiusura degli edifici. “Siamo gli unici in Europa – ha rivendicato Azzolina – a distribuire gel e mascherine nelle scuole”.

In ogni caso, saranno i Comuni o le Asl a decretare l’eventuale chiusura della scuola – ha precisato la Ministra, che ha aggiunto: “L’importante è che non si proceda senza criterio. Abbiamo dei protocolli ed è indispensabile che vengano rispettati in modo omogeneo su tutto il territorio”.

Stampa

Eurosofia: Analisi Comportamentale Applicata (ABA) tra i banchi di scuola. Non perderti questa grande opportunità formativa