Azzolina, con i fondi europei stop a classi pollaio e scuole aperte di pomeriggio

Stampa

Sì dall’Europa ad un pacchetto da 1800 miliardi di euro per affrontare le problematiche legate al Covid. Di questi, 750miliardi hanno scopo di stimolare la ripresa economica degli stati membri. Soldi che sono divisi in due parti: crediti e sovvenzioni. I primi contano 390 miliardi e non dovranno essere ripagati dai Paesi destinatari, mentre 360 miliardi di euro verranno distribuiti sotto forma di crediti.

Quanto spetta all’Italia?

208,8 così ripartiti:

  • 81,4 mld in sussidi a fondo perduto,
  • 127,4 mld saranno i prestiti.

Soldi anche alla scuola

Una quota di questi fondi andrà anche al sistema scuola italiano, “una opportunità irripetibile” dice il Ministro durante una intervista al quotidiano “La Stampa”. Non sono ancora state date le cifre che spetteranno al settore, ma il Ministro ha già le idee chiare su come saranno spesi.

Classi pollaio e scuole aperte anche di pomeriggio

“Voglio archiviare definitivamente le classi pollaio, – dice – che impoveriscono la didattica, e intervenire sugli edifici. Lavoriamo per scuole aperte oltre l’orario delle lezioni. Abbiamo messo 6 miliardi sulla scuola da inizio anno – 2,9 miliardi solo per settembre – ma siamo a un punto di svolta: gli investimenti europei per la scuola italiana sono un’opportunità irripetibile”.

Stampa

Acquisisci le indispensabili competenze sulla Didattica digitale integrata. Eurosofia ha creato un ciclo formativo tecnico/pratico