Azzolina: colloquio Maturità di un’ora, momento importantissimo, passaggio dall’adolescenza alla vita adulta

di redazione

item-thumbnail

Sintesi delle slide presentate dal Ministro Azzolina durante la conferenza di sabato 16 maggio con cui sono state presentate le ordinanze relative a Esami di Stato I ciclo, Esami di Stato II ciclo, valutazione. 

Per quanto riguarda la valutazione, il Ministro ha affermato  “Non potevamo che prevedere un sistema  diverso di valutazione. Nessuno poteva essere lasciato indietro,  abbiamo deciso di ripartire a settembre con una valutazioni serie: le  insufficienze saranno riportate nei documenti, ma gli studenti hanno  il diritto di recuperare perché negli ultimi 3 mesi abbiamo
attraversato una tempesta. Resta la possibilità di non ammettere
all’anno successivo, ma in casi molto circoscritti che non hanno a che
fare col coronavirus: la mancata frequenza quando non c’era il
coronavirus e l’adozione di provvedimenti disciplinari gravi”.

Il Ministro ha illustrato la procedura degli esami di terza media ” Gli studenti scriveranno un  elaborato, lo discuteranno on line con il consiglio di classe e ci  sarà lo scrutinio finale. Per queste operazioni ci sarà tempo fino al  30 giugno”. P

E infine il capitolo Maturità “Gli esami iniziano il 17 giugno, non
ci saranno più le prove scritte. Ci sarà un colloquio orale della
durata massima di un’ora. Abbiamo insistito affinché gli esami di
stato fossero fatti in presenza perché è un momento importantissimo,
di passaggio dall’adolescenza all’età adulta”.

Gli esami di Stato del II ciclo si svolgeranno in presenza, tranne per alcuni casi e tranne se si renderà necessario mettere a punto il piano B in concomitanza dell’aggravarsi della situazione epidemiologica.

Esami di Stato, valutazione studenti, sicurezza. Tutti i documenti e le info

Versione stampabile
Argomenti:

soloformazione