Azzolina chiama Anita, l’alunna 12enne che segue le lezioni di fronte la scuola chiusa: “Sei ammirevole”

Stampa

Così come segnala La Repubblica, Lucia Azzolina ha chiamato Anita, la dodicenne torinese che da giorni segue le lezioni online seduta sui gradini della scuola media Italo Calvino in via Sant’Ottavio, nel pieno centro di Torino davanti alla sede delle facoltà umanistiche.

“Il tuo gesto è ammirevole. È bello vedere che ci sono ragazzi che credono nelle proprie idee e che le portano avanti“, ha detto la ministra dell’Istruzione, aggiungendo che sta facendo “tutto il possibile per tenere le scuole aperte e permettere anche ai più grandi di rientrare, tenendo conto della situazione epidemiologica”.

La storia di Lisa e Anita

Sedute al banco in strada, fuori dalla scuola, per protestare contro la didattica a distanza. Lisa e Anita, due studentesse della media Italo Calvino di via Sant’Ottavio, a Torino, hanno deciso di manifestare così il proprio disappunto per la decisione di chiudere le scuole dalla seconda media.

Mascherina sul volto, sul banco con libri e quaderni hanno anche un tablet da cui seguono la lezione.

“La scuola è il posto più sicuro, vogliamo tornare in aula – dicono – S’impara di più a guardare i professori negli occhi che in uno schermo al computer. I professori sanno che siamo qua e ci appoggiano – aggiungono le due ragazze – anche perché ci hanno insegnato a credere nei nostri sogni”.

Con loro, in strada, ci sono anche i genitori. “Altri Paesi hanno tenuto la scuola aperta, solo noi le abbiamo chiuse – affermano – Non sono i ragazzi che stanno diffondendo il virus”.

Stampa

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia