Azzolina alla Senatrice Segre: la scuola si onora di essere la sua scorta

di redazione

item-thumbnail

Questa mattina al Teatro degli Arcimboldi di Milano, in occasione della celebrazione della Giornata della Memoria, migliaia di ragazzi hanno ascoltato la testimonianza della Senatrice a vita Liliana Segre. Le parole del ministro Azzolina per Segre e gli studenti.

Senatrice, qualche giorno fa mi ha offerto la possibilità di un incontro privato. Mi ha colpito una coperta che mi ha mostrato, fatta dai ragazzi, un segno di protezione e di vicinanza. Quella coperta è un simbolo e la dimostrazione che i nostri docenti fanno un lavoro efficace e importante nelle nostre scuole sul tema della Shoah. E’ l’evidenza che i ragazzi ascoltano, assorbono e reagiscono e le dicono con i loro doni ‘siamo noi la sua scorta, la proteggiamo noi dagli odiatori’.

Senatrice, tutta la scuola si onora di essere la sua scorta. Saremo sempre al suo fianco, contro ogni forma di odio, di aggressione, contro ogni rigurgito negazionista, fascista, nel nome della Costituzione repubblicana.

Agli studenti dico: non sottovalutate mai la potenza dell’odio. Imprimete nella vostra mente le parole della Senatrice e fatene un faro. So che l’uso dei social network ci ha disabituato alla riflessione e al pensiero critico: è un rischio da contrastare. Il pericolo dell’odio si annida ovunque, riemerge quando si usa un linguaggio aggressivo anche sui social quando non rispettiamo gli altri. Come ministero, insieme agli insegnanti, saremo al vostro fianco, lavoreremo per garantire una formazione che faccia di voi cittadini attivi, partecipi, consapevoli e rispettosi” ha detto Azzolina.

Versione stampabile
Argomenti:
soloformazione