Azzolina: “A chiudere per le elezioni saranno meno della metà delle scuole”

Stampa

Le scuole che ospitano i seggi elettorali sono meno della metà, e anche se non si dovessero trovare altri spazi in vista delle elezioni del 20 e 21 settembre, “si perderebbero solo due giorni di lezione”.

Lo precisa la ministra dell’Istruzione, Lucia Azzolina, intervenuta questa mattina a Rtl 102.5.

“Ho richiesto di individuare luoghi alternativi per i seggi, ma sono gli enti locali a decidere – ha aggiunto la ministra – i seggi da ricollocare sarebbero circa 50mila. Ma da qui al futuro spero che si trovi una soluzione strutturale per evitare che le elezioni si svolgano nelle scuole”.

Stampa

Graduatorie terza fascia ATA: incrementa il punteggio con le offerte Mnemosine, Ente accreditato Miur