Avvio anno scolastico 2023/24, in Emilia Romagna 9.300 docenti supplenti, 5.600 su sostegno

WhatsApp
Telegram

Al via dal 15 settembre le lezioni nella regione Emilia-Romagna. Saranno 536.269 gli studenti e le studentesse che faranno ritorno tra i banchi delle scuole statali del nostro territorio. Questo Ufficio Scolastico Regionale, a pochi giorni dall’inizio delle lezioni del nuovo anno scolastico 2023/24, presenta, come di consueto, alcuni dati regionali di sintesi.

Saranno 533 le istituzioni scolastiche statali sul territorio regionale (compresi 12 CPIA e 2 Convitti) che accoglieranno 536.269 studenti, con un calo di circa 4.200 studenti rispetto al passato anno scolastico (-0,8%). Gli studenti con disabilità certificata saranno circa 22.000 (+4,5% rispetto allo scorso a.s.). Le scuole paritarie nell’a.s. 2023/2024 saranno quasi mille (di
queste oltre l’80% scuole dell’infanzia).

CLASSI E SEZIONI
Le classi funzionanti in Emilia-Romagna saranno quasi 25.000, di cui 8.500 circa nella scuola primaria. Su base provinciale, come lo scorso anno, Bologna detiene il record regionale per classi funzionanti, pari a 5.246 (1.858 nella scuola primaria). Seguono Modena con 4.251 e Reggio Emilia con 2.980.

SCUOLA SECONDARIA DI II GRADO
Per le scuole secondarie di II grado, trova conferma la tendenza degli anni precedenti: circa 90.000 studenti dell’Emilia-Romagna frequentano i licei (poco più del 44% del totale alunni) mentre circa 114.000 i tecnici-professionali (quasi il 56% del totale alunni).

Nel dettaglio sono oltre 72.000 gli alunni degli istituti tecnici (oltre il 35% del totale alunni) e quasi 42.000 quelli degli istituti professionali (poco più del 20% del totale alunni). Aumenta dello 0,7% la popolazione scolastica totale nella scuola secondaria di II grado, che invece cala nella primaria (-0,5%) e resta sostanzialmente stabile nella secondaria di I grado e nell’infanzia.

DIRIGENTI SCOLASTICI
Saranno 479 i Dirigenti scolastici di ruolo in servizio in Emilia-Romagna. 312 di loro dirigeranno scuole del 1°ciclo (infanzia, primaria e secondaria di 1°grado), mentre 167 dirigeranno scuole di 2°ciclo (secondaria di 2°grado). Sono 38 i nuovi Dirigenti assunti per l’a.s. 2023/2024.

Saranno 54 le scuole assegnate in reggenza, essendo i dirigenti titolari altrove operanti (presso scuole italiane all’estero, presso Università, ecc.) o perché trattasi di scuole sottodimensionate. In sostanza, sono state assegnate tutte le sedi possibili.

PERSONALE DOCENTE
I posti di personale docente in Emilia-Romagna saranno 61.137. Di questi, su posto comune saranno 47.177 docenti mentre su posto di sostegno saranno 13.960 docenti.
Nello specifico con riferimento ai posti di sostegno, 7.841 rappresentano la dotazione assegnata e 6.119 quelli autorizzati in deroga dal Direttore Generale dell’Ufficio Scolastico Regionale in ragione della Sentenza della Corte Costituzionale n. 80/2010.
È in corso ricognizione delle eventuali esigenze sopraggiunte di posti di sostegno in deroga.

IMMISSIONI IN RUOLO PERSONALE DOCENTE
Sono state quasi 5.000 le immissioni in ruolo, di cui oltre 1600 su posti di sostegno. Dei docenti immessi in ruolo, oltre 2.000 sono quelli di candidati in posizione utile nelle graduatorie di merito di procedure concorsuali e nelle graduatorie ad esaurimento. I rimanenti 3000 docenti saranno immessi in ruolo al superamento dell’anno di formazione e prova.

PERSONALE ATA
Le scuole disporranno, per l’a.s. 2023/24, di 16.303 unità di personale ATA (personale amministrativo, tecnico e ausiliario), di cui circa 2.400 unità assegnate dal Direttore Generale per ragioni di sicurezza. In totale sono 419 in più rispetto all’anno scolastico precedente, con cui saranno garantiti il regolare svolgimento delle attività delle segreterie, la funzionalità delle
aule e dei laboratori ed il funzionamento dei servizi scolastici.
Nello specifico, 10.809 saranno i collaboratori scolastici (+2,9% rispetto all’a.s. precedente), 3.708 gli assistenti amministrativi (+2,0%). Le immissioni in ruolo totali per il personale ATA sono 855 unità: le più numerose hanno interessato i collaboratori scolastici (615) e gli assistenti amministrativi (191, rispetto ai 182 dell’a.s. 2022/23).

SUPPLENZE
Sono circa 9.300 le supplenze ‘ordinarie’ (fino al 31/08 e fino al 30/06) conferite dall’Ufficio Scolastico Regionale al personale docente. Di queste circa 3.700 su posti comuni e circa 5.600 su posti di sostegno.

TEMPISTICHE
La prima tornata di immissioni in ruolo si è conclusa il 25 luglio 2023, in anticipo rispetto alla programmazione.
Entro rispettivamente le scadenze programmate del 9 agosto e 31 agosto 2023, l’Ufficio scolastico regionale per l’Emilia-Romagna ha terminato la procedura di assegnazione al personale docente delle nomine su posti di sostegno ex art. 5 ter D.L. 228/2021 (che si trasformeranno in immissioni in ruolo) e delle supplenze annuali e fino al termine delle attività didattiche da graduatorie provinciali.

“Il 15 settembre prossimo torneranno a scuola nelle nostre scuole oltre 500 mila studenti – afferma il Direttore Generale dell’Ufficio scolastico regionale per l’Emilia-Romagna, Stefano Versari – ed anche quest’anno gli istituti scolastici del territorio sono pronti ad accogliere gli alunni.

Le importanti assegnazioni di personale docente, educativo, ATA e Dirigenti scolastici realizzano tutte le condizioni organizzative necessarie per il nuovo inizio.
Si tratta ora di riprendere insieme il cammino scolastico: docenti e personale, studenti, famiglie e comunità territoriali. Con reciproco sguardo positivo. E’ condizione necessaria perché i nostri allievi possano “fare scuola” nelle migliori condizioni possibili”.

WhatsApp
Telegram

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri